sabato 23 maggio 2009

San Bernardo, foto e descrizione


Oggi vi parlo del San Bernardo, e parlando di questo cane meraviglioso, vi mostro alcune foto di cani grandi e cuccioli. Il San Bernardo ovvero uno dei cani più amati dall'uomo!

Descrizione

La testa, caratterizzata dalla spiccata convergenza degli assi longitudinali del cranio e del muso, è la più voluminosa dell'intera specie canina ed esige assoluta priorità nel giudizio morfologico sul tipo. Il cranio del San Bernardo è nettamente brachicefalo (indice cefalico 64). Il muso è piuttosto corto ma senza esagerazioni (poco più di un terzo della lunghezza totale del cranio), rigorosamente quadrato e mai appuntito o conico. Le labbra inferiori devono essere ben sostenute da substrato scheletrico. Gli arti devono essere lunghi (distanza gomito-suolo sempre superiore al 50% dell'altezza al garrese), la groppa è orizzontale e gli angoli del posteriore solo moderatamente angolati (come in tutti i veri cani da montagna) per consentire una migliore spinta in salita. Il San Bernardo è il più grande fra tutti i cani e può raggiungere e superare i 90/95 cm. al garrese ed anche gli oltre 100 kg. di peso. La grande mole (caratteristica imprescindibile della razza), non deve mai però andare a discapito della funzionalità e del buon movimento. Si tratta infatti di un vero "atleta pesante" in grado, se ben selezionato, di portare la sua altezza ed il suo peso, con estrema disinvoltura ed eleganza.

Carattere

Come tutti i molossoidi sempre molto attaccato al proprio padrone (con il quale resta cucciolo per tutta la vita) e a coloro che considera amici, particolarmente i bambini. Il San Bernardo è determinato, pronto alla difesa (senza per questo essere mai aggressivo con l'uomo), è dotato di una struttura estremamente poderosa (i maschi come detto possono superare anche i 100 kg), ed è perciò in grado di essere un valido cane da guardia ed avvisatore con fulminea percezione del pericolo e ottima reattività nervosa. Ancor'oggi, se addestrato, può svolgere al meglio i suoi antichi compiti di cane da soccorso in montagna. La resistenza al freddo del San Bernardo, ed alla fatica in altitudine sono proverbiali. Eccellente anche come cane da catastrofe e per la "pet-therapy".

ECCO A VOI LE FOTO DEL SAN BERNARDO!









Nessun commento:

Posta un commento

Ciao, i commenti sono moderati, questo significa che saranno prima letti da me che gestisco il blog, assolutamente non per togliere la parola a nessuno, ma per evitare spiacevoli sorprese!

Lascia il tuo commento e torna a trovarmi!