lunedì 31 ottobre 2011

Lo squalo, il mito delle acque!

Lo squalo o pescecane (Selachimorpha), è l'animale più temuto nelle acque del mare. Lui è il killer per eccellenza, l'assassino che con le sue dimensioni medio-grandi e le sue mascelle uccide!
Esistono più di 500 specie differenti. Nel Mediterraneo ce ne sono solo 45 specie e solo 14 sono quelle effettivamente pericolose.
Il più grande è lo squalo balena che è lungo circa 18 metri e pesa 10 tonnellate. Di solito hanno diverse pinne di varie dimensioni e posizioni.
E' ben noto che tutti gli squali sono carnivori, si cibano di altri pesci e animali marini.
Sicuramente la caratteristica degli squali è i suoi denti. Questi crescono in file parallele, dove solo la prima fila è quella attiva.
I denti delle file retrostanti sono utili perchè andranno a sostituire quelli della prima fila in caso di danneggiamento o quando saranno persi.
Lo squalo può cambiare la prima fila anche una volta ogni 14 giorni, soprattutto in periodi in cui si nutre maggiormente (estate), mentre solitamente una volta ogni 2 mesi (inverno).
Lo squale possiede anche due narici, certamente utili non per respirare ma per fiutare la pedra.

Ma lo squalo è davvero così pericoloso per l'uomo?
In molti credono che lo squalo sia un animale intelligente, ma in realtà non è proprio così... La loro filosofia si basa semplicemente sul fatto che se lo attacchi sei un predatore e se scappi sei una preda. Quindi in presenza di uno squalo la cosa migliore è restare calmi ed evitare di dargli le spalle...
L'uomo non è il cibo preferito dagli squali perchè ha molte ossa e poco grasso, infati la maggior parte delle vittime vengono sputate.

Guardiamo qualche foto dello squalo!


Nessun commento:

Posta un commento

Ciao, i commenti sono moderati, questo significa che saranno prima letti da me che gestisco il blog, assolutamente non per togliere la parola a nessuno, ma per evitare spiacevoli sorprese!

Lascia il tuo commento e torna a trovarmi!